Normativa Sicurezza Cantieri

La normativa di riferimento per la sicurezza nei luoghi di lavoro, è disciplinato dal D.lgs 81/2008 e sucessivi aggiornamenti.
Nell' ambito dei cantieri si fa riferimento al titolo IV del D.lgs 81/2008 "Cantieri Temporanei e Mobili" .


L' Articolo 96 "Obblighi dei datori di lavoro, dei dirigenti e dei preposti" comma 1 lettera G prevede la redazione del Piano Operativo di Sivurezza (detto POS) i cui contenuti minimi sono riportati nell' allegato XV.

La mancata redazione del POS è sanzionata penalmente secondo quanto segue:  Art. 96, co. 1, lett. g): arresto da tre a sei mesi o ammenda da 2.740,00 a 7.014,40 euro  [Art. 159, co. 1]
Se la violazione è commessa in cantieri temporanei o mobili in cui l’impresa svolga lavorazioni in presenza di rischi particolari, individuati in base all’allegato XI: arresto da 4 a 8 mesi o ammenda da 2.192,00 a 8.768,00 euro [Art. 159, co. 1]

Se il piano operativo di sicurezza è redatto in assenza di uno o più degli elementi di cui all’allegato XV: ammendada 2.192,00 a 4.384,00 euro [Art.159, co. 1]

Da quanto sopra, per stare al "sicuro" non solo risulta indispensabile dotarsi di POS, ma è anche assolutamente necessario che esso sia redatto scrupolosamente conforme a quanto disposto dall' allegato XV altrimenti si rischia comunque una ammenda.
Normalmente le sanzioni "fioccano" quando l'ispettore preposto accerta che il POS è una raccolta di fotocopie incoerenti, o quando viene utilizzato un "modello" non contestualizzato al cantiere oggetto del POS.
Per fare un POS professionale  non è si devono riportare informazioni inutili, ma solo quelle relative alle attività effettivamente svolte in quel cantiere .
Il software POS-PIMUS genera un documento conforme  all' Allegato XV .

Il POS è un importante biglietto da visita  nei riguardi del committente, ed è la base di un buon inizio di relazione con il coordinatore per la sicurezza.
Il POS deve essere sempre consegnato prima dell' inizio dei lavori e sottoposto alla verifica da parte del CSE.
Un POS incompleto mette in inbarazzo il CSE che , anche in occasione di maestranze competenti, si trova obbligato a sospendere i lavori con tutte le spiacevoli conseguenze di tale azione.
 

 

Pos-Pimus

E' un Servizio di Acerten S.R.L.s.

Via Argelati 30B 20143 Milano

Tel.0236535696 - Fax. 0239296772